martedì, Agosto 20

IL GIOVEDÌ SERA RESTATE A CASA!

0

Ogni tanto capita di fare un’uscita serale che non sia nel weekend, soprattutto in questo periodo di caldo e afa e cosa c’è di meglio di una bevuta con gli amici passeggiando per il centro. 

Questo è quanto avvenuto ieri sera Giovedì 25 luglio in quel di Biella. Tutto bello, tutto tranquillo, tutto nella norma direte voi, più o meno diremmo noi. 

Andiamo per ordine, essendo appunto luglio, essendo appunto giovedì (qualcuno dice sia il nuovo sabato), essendo appunto una bella serata calda estiva, non ci siamo preoccupati molto sul dove trovarci e quindi abbiamo optato per un locale abbastanza noto della periferia cittadina. 

LA CRONACA

Ore 21:00
Ritrovo con amici e con nostra grande sorpresa il locale concordato è: “chiuso per ferie”. Poco male, capita, anche se in pieno periodo di uscite serali, un locale che punta tutto su quello, che chiuda per ferie pare oltremodo bizzarro. 

Ore 21:15
Saliamo in auto e ci avviciniamo al centro, cerchiamo un bel baretto con dehor, ci sediamo, ordiniamo, si beve e si chiacchiera ma dopo circa 20 minuti la cameriera esce ad avvisare che sono in chiusura, sorridendo aggiunge “dovevate venire prima” (!)

Ore 21:45
Tra lo stupore dei presenti ci alziamo, paghiamo e salutiamo. Altro giro altra corsa. Percorriamo a piedi il centro storico, alcuni bar aperti, altri con le serrande abbassate, un unico locale con piano bar e musica assordante che non ci consentirebbe neanche di parlare tra noi (siamo anziani lo so). 

Ore 21:50
La butto lì e dico ai ragazzi che dietro l’angolo c’è un bel bar di un amico, possiamo andare lì a berci una cosa ma con mio/nostro stupore lo troviamo …chiuso! 

Ore 22:00
Poco male, può succedere (ancora) ma più avanti c’è un altro bel localino, lo vedo da lontano come un miraggio nel deserto, non ci sono mai stato ma sembra promettente, tavolini all’aperto, poca gente, atmosfera tranquilla, con la lingua felpata e l’occhio vitreo lo raggiungiamo. 

Ore 22:05
Arriviamo, ci sediamo, finalmente felici e molto assetati, salutiamo la cameriera che si avvicina, siamo pronti a ordinare ma lei ci interrompe: “ragazzi scusate ma stiamo chiudendo” e inizia a sollevare le sedie dei tavolini a fianco a noi. 

Ore 22:10
Rassegnati riprendiamo il nostro pellegrinaggio per il centro, tra lo stupore e l’imbarazzo chiedendoci se non sia lunedì, se non ci sia una qualche ricorrenza tipo “la festa della serranda”, vediamo comunque alcuni bar aperti, ma senza spazi esterni o posti a sedere e la cosa non ci attira. 

Ore 22:30
Optiamo per una passeggiata senza proseguire nella ricerca, sicuramente qualche altro bel localino aperto ci sarà stato ma il fatto di doverlo cercare con il lanternino, sperando che non sia in chiusura o strapieno.. ci fa desistere. 

Ore 23:00
Tanti saluti che siamo anziani e domani si lavora, un po’ amareggiati per questa bella città che avrebbe così tanto da offrire ma così poca voglia di farlo. 

Nota finale:
Qualcuno ha detto che i biellesi sono chiusi ma forse non si riferiva alle persone. 

LBCP 

Comments are closed.