martedì, Aprile 20

I NUOVI MOSTRI

0

La tecnologia a portata di tutti, la noia, la disoccupazione, l’odio represso, l’invidia, sono solo alcuni dei fattori che hanno creato i nuovi mostri in città. 

Professorini esperti di tutto e tutti, con la soluzione in tasca e lo smartphone in mano, li leggiamo tutti i giorni filosofeggiare su presunti complotti dietro i disservizi della funicolare, su fantomatiche mazzette per lavori non eseguiti, su soluzioni perfette che loro hanno e gli altri no, vomitando odio su chi la pensa diversamente. 

Personcine piccole piccole con un vocabolario ristretto di termini che si trincerano dietro a frasi fatte create da altri, in altri contesti ma buone per tutte le occasioni. 

Li leggiamo ogni giorno imbeccati da beceri quotidiani che più che informare aizzano gli animi con articoli ripetuti a random solo per creare malumore (e generare profitti ovviamene). 

Cancelletti, Piodioti, il sindaco che fa? Manca poco, tutti a casa, ladri, cerchiotragico, risorse, barriere, fanculo tutti, fate pena, ahahaha vergogna ecc … sembra non sappiamo dire altro, pare detengano la verità assoluta e la soluzione ad ogni male della città, perché loro sanno tutto …tranne l’Italiano. 

Ma i nuovi mostri non sono nati da soli, lì abbiamo creati noi, con il nostro “ma si lascialo dire, va bhe hai ragione tu..” solo per non alimentare polemiche sterili senza fine… dando loro la convinzione di essere nel giusto. 

Questa riflessione non nasce per prendere le parti di uno o dell’altro, perché i nuovi mostri non hanno bandiere politiche, né ideologie, non conosco la storia e non hanno imparato quasi nulla, se non come si usa un telefonino, purtroppo per noi. 

LBCP

I commenti sono chiusi