sabato, Ottobre 19

Domanda: “Lo sa che quel parcheggio è per i Bus” Risposta: “Mi fermo solo 5 minuti”

0

Spesso ci piace addentrarci nei meandri del malcostume, non per fare i Gabibbo o le Iene della situazione ma semplicemente perché, come voi, viviamo a Biella e avendo questa pagina come unico mezzo a nostra disposizione per farci sentire, ci pare giusto “sfruttarlo” non solo per 4 risate in compagnia ma anche per qualcosa di un po’ più ..nobile, vale a dire portare all’attenzione della gente e degli addetti ai lavori le “piccole” magagne che non vanno o che potrebbero andar meglio se ci fosse realmente la volontà di farlo.

Parlando con alcuni autisti Atap è emerso un problema assai comune tra loro, quello delle auto parcheggiate nelle aree destinate alla sosta dei bus, abbiamo ascoltato con attenzione le lamentele ma subito non abbiamo dato peso eccessivo alla cosa.

“Ragazzi, cosa volete che sia? Capiterà 1, 2, 5, 20 volte a settimana, non esagerate dai” .. Dal canto loro ci hanno esortato a farci un giro per il centro, non un tour di chissà quanti giorni, è basta una giornata per catalogare più di 200 auto parcheggiate in divieto negli spazi riservati ai mezzi pubblici. 200 foto… poi abbiamo finito lo spazio nel telefono altrimenti sarebbero state molte di più.

(Ne alleghiamo  alcune ma chi fosse interessato la gallery è ben più ampia)
Queste sono cose che tutti sanno, che tutti vedono, che tutti lamentano ma che in fondo, per motivi ignoti restano sempre uguali, piccole tristi realtà fatte di cafonaggine, menefreghismo, spocchia, per non dire di peggio.

Situazioni radicate nel tipico atteggiamento da italietta dove le regole per alcuni non esistono perché tanto lo fanno tutti, sono solo 5 minuti, mi sono fermato un attimo, pensate alle cose serie, ci sono problemi più importanti  e altri luoghi comuni con cui si giustificano certi atteggiamenti che dovrebbero essere perseguiti per quello che sono, infrazioni al codice della strada.

Perché sarà anche vero che i problemi sono altri, ma un Bus che non può sostare negli appositi spazi perché occupati, genera traffico, perché obbligato a fermarsi in centro strada, genera pericolo per la sicurezza di chi sale o scende dal mezzo, genera situazioni di disagio per molti, insomma genera una marea di problemi che anche solo dover spiegare il perché sia sbagliato, genera amarezza e rabbia. 

Quello che si chiede è un maggior controllo da parte delle forze dell’ordine, (visto che alcuni cittadini da soli non ci arrivano) perché non possiamo credere che NESSUNO veda, oppure noi abbiamo trovato una giornata speciale in cui tutti i disagiati si sono messi d’accordo? Difficile, come è difficile far passare le brutte abitudini se nessuno interviene e per citare i suddetti automobilisti indisciplinati, per farlo bastano 5 minuti.
LBCP

PS: Prossimo capitolo dedicato ai parcheggi riservati ai disabili

Comments are closed.